.
Annunci online

"siate allegri nella speranza" (Romani 12:12)
15 aprile 2012
Lettera
Avrei voluto scriverTi,
ma sai, non si può mai
 
il tempo lungo delle parole viene raccolto e tritato,
e bruciato poi ancora
              come la luce di un meriggio afoso
 
Non c'è più quel tempo,
non c'è più il respiro.
 
Quei sette giorni furono gli unici, probabilmente
e non possiamo sperarne ancora.
 
Sono qui, e poi non sarò più.
Dovevi dirlo più convintamente, allora
 
Dovevi convincerci che sarebbe stata veramente
               l'ultima volta
 
Ora cosa posso dettare
al mio amico che sa scrivere?
 
Io non più, non più in quella lingua
non più quelle voci
 
Fu inghiottito dal tempo il respiro
E ora breve si fa ogni momento
 
Ora breve si fa ogni vita
E finisce



permalink | inviato da franzmaria il 15/4/2012 alle 16:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        giugno

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Sappiamo che Cristo, risuscitato dai morti, non muore più; la morte non ha più potere su di lui.

Romani 6:9

Io non sono un Amleto, ma sono pigro, e non mi movo se non ho una buona spinta dagli avvenimenti. Ma se mi movo, io vivo là entro e ci metto tutto me, o scriva, o insegni, qualsiasi cosa faccia. piccola o grande, buona o cattiva, una passione c'era in me che mi traeva seco. Ed io non l'analizzai più; le ubbidii.

Francesco De Sanctis, Un viaggio elettorale