.
Annunci online

"siate allegri nella speranza" (Romani 12:12)
28 settembre 2011
Forse è la vita

Forse è la vita

questo inutile scorrere di sensi

                       abbracciati al verso di un'anitra

che ci guarda

come dire:

                     “Mi ami tu, Simon?”


e noi increduli, senza risposta




permalink | inviato da franzmaria il 28/9/2011 alle 1:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
10 maggio 2011
Si è rotto il Cenacolo
Ohibò, si è rotto il Cenacolo
 il capolavoro si è incrinato

Come mai? chiede lo stolto
 
   Quale scandalo! esclama il giudicante

        Te l'ho detto, ridacchia lo scettico

Solo il semplice lo nota,

il buon uomo all'Uomo Buono parla
il dolce animo nell'Animo Dolce si rispecchia

Le righe spezzanti

     accelerano le braccia
     interrompono così la buia storia 

Giuda si ferma,

un'altra volta, sembra dire
non più di fretta è il suo passo
e Gesù ride
del nuovo amico

Non vi è più destino
Né fato alcuno
siede più 
a quella tavola

Torna a casa allegro,
l'uomo semplice

sperando che i dotti 
non riparino l'affresco.

La Chiesa ora chiuderà? 
ci domandiamo con lui

O almeno, speriamo con lui,
sarà un po' meno triste

domani
la messa?



permalink | inviato da franzmaria il 10/5/2011 alle 0:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 aprile 2011
Adesso che sei risorto
Adesso che sei risorto,

la fai facile a dire

"sono con voi sempre"


Non ti vedremo più
 né sentiremo più

E le dimore che ci prepari 
  non riposano le nostre membra,
                
                   non ora.

Tu non ci sei più 

anche se fai finta 
         di mangiare il pesce

Ma non ci carezzi più

E neanche la tua donna
     ti può più toccare

Che vittoria è questa

       corpo di non corpo
       carne quasi trasparente?


Deve essere bellissimo

       questo Tuo viaggio

     ma noi ora non ne siamo capaci
 
      né mai forse ti raggiungeremo

E' splendente il Regno,

     ma dolore ancora,
     e nostalgia

          per chi rimane qui,
          Senza di Te.




permalink | inviato da franzmaria il 26/4/2011 alle 21:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
7 aprile 2011
sul pinnacolo
Le continue 
           sbagliate strade

    si ripercuotono su di me

eppure ne esulto

      quasi fossero
      la schermaglia innocente

      la finta guerra che mi erge

sul pinnacolo del Tempio

A tentarmi.

             Gettati.

Eppure:
         mi getto solo 
         con il Maestro

      O, divertendoci entrambi,

                       scendiamo dalle colonne

                      atleti ridanciani e allegri



permalink | inviato da franzmaria il 7/4/2011 alle 0:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
30 ottobre 2010
dimore nuove
Lo sguardo fisso
 divertito su di me

 che sbirciavo
   come adolescente 
      di prima curiosità
   
Occhi densi
 capelli biondi e lunghi
 
 angelo esile
    magrissima e splendida

labbra dal sorriso misterioso
  "non ora" mi ha fatto capire
"ma presto"

"sto preparando la tua dimora
   dove finalmente riposerai"

Ancora l'impercettibile
                   cenno

La porta socchiusa
  prese a fermarsi completamente


 Amiche sconosciute di altre dimore,
rideremo insieme

Amici ignoti di altri castelli

   In quella città
   ci troveremo presto
  



permalink | inviato da franzmaria il 30/10/2010 alle 10:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
21 ottobre 2010
e dentro e fuori
Un tempo ne piangevo

   ora ne rido
  se ci ripenso

Un tempo combattevo

   ora con le medesime armi
          gioco,

Un tempo ne morivo

   ora ci vivo dentro
  e fuori

      E ci stringiamo le mani
       
        io dentro, io fuori

La pietra è rotolata

    ma il sepolcro non è vuoto:


io e Lui corriamo dentro
   
    a turno
      giochiamo a nascondino con gli uomini

   e le donne ci vedono
  
e ne sorridono

        

Un tempo le abbiamo amate
   
    ora ancora di più
       insieme

        



permalink | inviato da franzmaria il 21/10/2010 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 settembre 2010
nel dubbio
Nel dubbio, ricordati chi sei
ritorna al tuo soffio
 
originaria polvere 
raggrumo improvviso
 
Siete un vapore d'istante
e nulla più
 
Non tormentarti di ciò,
perché è la stessa materia di Dio
 
l'ombra custodisce l'ombra
e la protegge dall'oceano di luce
 
perché affoga l'uomo
dove trionfa l'anonimo chiarore
 
La nostra parola è carne
il nostro fiato 
deserto che si fa acqua
 
fango e impasto
 
Nel dubbio, rotola per terra 
e avanza quieto
 
il nemico guarderà al cielo
e tu lo sorprenderai



permalink | inviato da franzmaria il 14/9/2010 alle 22:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 aprile 2010
Il buon ladrone
Mi aveva detto

     Ti porterò con me

Ma dove è ora, che la notte suprema è passata, 
                ma il sepolcro ancora non apre?

     Vorrei andare via

               ma sembra impossibile,                   
                                 per quel piccolo lembo di luce

Passare, schiacciarsi.

             Anche se morti, rimaniamo corpi

      Aspettare di essere polvere
                                 e sfumare nel vento?

No, attendo ancora.

Verrà a prendermi,
perché non dimentica

E per Lui non sono cenere



permalink | inviato da franzmaria il 4/4/2010 alle 12:45 | Versione per la stampa
23 agosto 2008
preghiera
Padre Nostro
     Madre Nostra,

Che sei nei cieli
     che sei l'Altissimo
     l'Onnipotente
     la Torre d'Avorio
     come sospesa 
 
     eppure di radici 
     intinta nel mondo
     immersa nel mondo
     infangata nel mondo
 
     che sei i Cieli
     in questa Terra

Sia santificato il Tuo Nome
     i tuoi Nomi
     i Tuoi Nomi nel Nome
 
     Tutti bruciati
     Tutti strappati
     Tutti bagnati di lacrime
 
     Santifica i nostri Nomi nel Tuo Nome

Venga il Tuo regno
     Fallo venire
     fallo venire presto
     fallo crescere perché il tempo è poco

     fai sorgere il Tuo regno
     perché le nostre potenze muoiano

Sia fatta la Tua volontà
     fai anche le nostre
     fai che le nostre siano come la Tua

     combattano la Tua
     combattano con la Tua
     combattiamo assieme 
     costruiamo insieme le nostre Volontà

     perché la Tua è la nostra
     perché il Tuo respiro il nostro
     
     perché l'abbraccio è tutto

Come in Cielo così in terra
     In terra
     Solo in terra

     E che il Cielo crolli
     crollino le altezze
     crollino gli idoli
 
     e le Torri di idee
     disperse siano
     come la polvere

     E il cielo e la terra
     si abbraccino
     E la terra sia Tua
     E Tu sia Cielo dei Cieli
     E Tu sia di terra
     Come noi siamo di terra

Dacci oggi il nostro pane quotidiano
     Daccelo oggi
     daccelo perché abbiamo fame
     daccelo perché abbiamo sete
 
     dacci la farina, l'acqua, il sangue
     con quelli faremo i  nostri pani

     e quei pesci di niente
     catturati da mani fragili e pietose
     mangeremo

     abbiamo fame
     abbiamo paura

     abbiamo voglia di festeggiare
     anche la paura

     E sia festa
     con il Tuo pane
     con il Tuo vino
     con sangue e acqua
 
     e danze

Rimetti a noi i nostri debiti
     Rimetti a noi i nostri debiti

Come noi li rimettiamo ai nostri debitori
     Come noi, come io
     e io non ce la faccio,
     io non riesco
     Padre, Madre
     Fratello, Sorella

     non riesco
     non riesco ad abbandonare la ferita
     non riesco a fermare i denti
     e il pianto

     Io li odio, Madre
     Io li combatto, Padre
     E voglio vendetta
 
     E voglio che Tu sia con me
     Signore,
     Vergine,
     Divina Grazia
 
     Che sia vendetta e sangue
 
     E so
     che dopo avrò orrore
     del mio silenzio

     allora capirò
     troppo tardi
     il mio debito

     Perdonami
     Scrutami
     Abbattimi

     Che io non debba più odiare
 
E non ci indurre in tentazione
     e non abbandonarci 
     nella tentazione
     e non guardarci
     cadere così
     non lasciare 
     che scivoliamo in questo niente
     in questo rancore sordo
     spingici fuori
     lotta con noi
 
    lì dentro
     dove tutto è scuro

Ma liberaci dal male
     Liberaci da tutti i mali
     dal nostro male
     da noi
     dal nostro soffrire
     dal nostro voler essere senza sofferenza
 
     dalla nostra paura
     dal nostro patire
     
    dalla nostra azione
    per la quale
    qualcuno patisce
 
     possiamo agire senza uccidere?
     possiamo agire senza agire?
 
     possiamo eccedere 
     (perché siamo eccesso... eccesso di Te...)
     senza che un altro pianga?

     Liberaci da questo nodo
     Consegnaci ad un abbraccio 

E mostraci dopo questo esilio
     Dopo questo cammino
     bagna i nostri volti
     soffia nelle nostre narici
     respira nelle nostre orecchie
     e donaci Te nel nostro corpo
 
il frutto benedetto del Tuo seno
     Il Tuo seno
     il Tuo capezzolo 
     Il Tuo grembo
     La Tua Meravigliosa gemma
     La Tua Meravigliosa grotta

     Donaci
     il Tuo parto
     nel nostro respiro

     Donaci il Tuo sangue
     nel nostro sudore

     Donaci il Tuo pianto e il Tuo riso
     nei nostri giochi

     Dolce Meraviglia
     Madre sempre lieve
     Padre sempre potente
     Fratello e Sorella

     Amante meravigliosa
     Tu sei

     Piena di Spirito
     Piena di Grazia     
     Tu in noi
     E noi a Te

     Adesso e ora
     prega con me
     mentre 
     prego con Te

 Adesso,
 che è già
 l'ora della morte
 
 Bacio ultimo
       e leggero

E così sia splendente,
la nostra notte

insieme

Amen




permalink | inviato da franzmaria il 23/8/2008 alle 0:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
22 agosto 2008
Losungen

Siate allegri nella speranza,
pazienti nella tribolazione,
perseveranti nella preghiera

Romani 12,12




permalink | inviato da franzmaria il 22/8/2008 alle 22:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Sappiamo che Cristo, risuscitato dai morti, non muore più; la morte non ha più potere su di lui.

Romani 6:9

Io non sono un Amleto, ma sono pigro, e non mi movo se non ho una buona spinta dagli avvenimenti. Ma se mi movo, io vivo là entro e ci metto tutto me, o scriva, o insegni, qualsiasi cosa faccia. piccola o grande, buona o cattiva, una passione c'era in me che mi traeva seco. Ed io non l'analizzai più; le ubbidii.

Francesco De Sanctis, Un viaggio elettorale