.
Annunci online

"siate allegri nella speranza" (Romani 12:12)
18 giugno 2012
la casa del fenicottero
Ho visto planare un fenicottero,
solo ed elegante,
fiero e sobrio.

Andava piano,
senza urgenza nelle ali.

Gioiva silenzioso
di non accompagnarsi allo stormo.

Sapeva lo avrebbero raggiunto loro,
sapeva non esserci altra via.

Era la sua casa,
quel campo deserto,
        inutile a prima vista.

Il tesoro nascosto
     sarebbe nato ora;

il fenicottero lì,
       appoggiato,

ora contento

sarebbe stato il suo apocalisse





permalink | inviato da franzmaria il 18/6/2012 alle 22:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 giugno 2012
giusto e sbagliato
Non è importante fare tutto giusto; è importante sapere che sei in qualche modo nel Vero, anche se sbagli, anche se non lo possiedi tu, ma solo - forse - lo abiti, scivolando in esso, e mai potendolo comprendere appieno



permalink | inviato da franzmaria il 1/6/2012 alle 23:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 giugno 2012
realizzarsi?
Si può pensare una via di Verità, che non significhi successo, né quella sciocca idea di "autorealizzazione", che spesso significa solo realizzare un modello altrui male adattato a sé. La Verità non è nell'Ego, ma nella potenza d'Essere cui partecipiamo. Potenza d'Essere che ha un volto, un nome, un corpo.



permalink | inviato da franzmaria il 1/6/2012 alle 23:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        luglio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Sappiamo che Cristo, risuscitato dai morti, non muore più; la morte non ha più potere su di lui.

Romani 6:9

Io non sono un Amleto, ma sono pigro, e non mi movo se non ho una buona spinta dagli avvenimenti. Ma se mi movo, io vivo là entro e ci metto tutto me, o scriva, o insegni, qualsiasi cosa faccia. piccola o grande, buona o cattiva, una passione c'era in me che mi traeva seco. Ed io non l'analizzai più; le ubbidii.

Francesco De Sanctis, Un viaggio elettorale