Blog: http://franzmaria.ilcannocchiale.it

la casa del fenicottero

Ho visto planare un fenicottero,

solo ed elegante,
fiero e sobrio.

Andava piano,
senza urgenza nelle ali.

Gioiva silenzioso
di non accompagnarsi allo stormo.

Sapeva lo avrebbero raggiunto loro,
sapeva non esserci altra via.

Era la sua casa,
quel campo deserto,
        inutile a prima vista.

Il tesoro nascosto
     sarebbe nato ora;

il fenicottero lì,
       appoggiato,

ora contento

sarebbe stato il suo apocalisse


Pubblicato il 18/6/2012 alle 22.29 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web