Blog: http://franzmaria.ilcannocchiale.it

Betel




    Come foglio
strappo dolce
di carta
     che apre il cosmo

Ecco la scala che sognai

suoni tesi
irriverenti baci 
     sulle Tua inaspettata bocca

Voci che si fanno traccia

            e polvere d'incantato inchiostro
 
 passi leggeri di una danza silenziosa
e vibrata

E il riso di sempre,

sconosciuto

nuovo 
    potente:

la faticata pagina

             brucia

Pubblicato il 4/10/2005 alle 12.40 nella rubrica Suoni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web